Quarantena, l’epidemiologo Demicheli: «Serve un altro mese»

Secondo il direttore sanitario dell’Agenzia per la tutela della salute di Milano è necessario partire con le indagini sierologiche

Ancora un mese, prima di decidere di allentare le misure di contenimento: questa la strada da percorrere per Vittorio Demicheli, che, in un’intervista sul Giornale, spiega quanto sia opportuno «partire il prima possibile con le indagini sierologiche per monitorare lo stato di immunità della popolazione».

Secondo il direttore sanitario dell’Agenzia per la tutela della salutedi Milano, che fa parte dell’Unità di crisi della Regione Lombardia, è necessario insistere ancora con le misure di distanziamento: «I decessi e i nuovi contagi rallentano – spiega – ma con questi numeri non possiamo mollare. Dobbiamo prima arrivare a zero contagi e poi riaprire. Il servizio sanitario lombardo – aggiunge -, anche se ha saputo reagire, è stremato».

«L’isolamento va bene, ma non è sufficiente”, spiega ancora Demicheli, secondo cui occorre «una profilassi interazione dato che i virus aereicome il Covid-19 si spostano velocemente da un paese all’altro, viaggiando con l’uomo».

(Ph Shutterstock)

Tags: