L’ordine di Duterte alla polizia: «Sparare e uccidere chi vìola quarantena»

Nelle Filippine chi non rispetta le norme di contenimento e si comporta in modo «turbolento» rischia davvero grosso

Chi viola le norme di contenimento e si comporta in modo “turbolento” rischia davvero grosso nelle Filippine: il presidente Rodrigo Duterte ha messo in guardia eventuali “ribelli”, spiegando che le forze di sicurezza potrebbero aprire il fuoco contro di loro.

Intervenendo in televisione Duterte ha chiesto alla popolazione di cooperare con le autorità nel rispetto delle misure di confinamento, ma poi ha chiarito che non intende tollerare chi minaccia la vita di quanti lavorano nelle forze di sicurezza. «I miei ordini a polizia e militari sono: se diventano turbolenti, si ribellano contro di voi e sentite che le vostre vite sono in pericolo, sparate e uccideteli».

Tags: