L’Egitto aiuta l’Italia: arrivati due aerei carichi di materiali sanitari

L’ambasciatore egiziano Badr: «Siamo disponibili a fornire qualsiasi aiuto venga richiesto. Gesto di solidarietà e amicizia, i nostri cuori sono vicini»

«L’ambasciatore egiziano in Italia, Hisham Badr, a nome del popolo egiziano esprime la sua sincera commozione per le espressioni di amicizia e ringraziamento che sono state espresse dal governo e dal popolo italiano all’arrivo del carico egiziano di dispositivi medici». Inizia così la nota dell’ambasciata del Cairo a Roma che spiega: «Il governo egiziano guidato dal presidente Abdel Fattah al Sisi ha inviato in Italia due aerei militari da carico appartenenti alle Forze Armate egiziane che consegnassero i dispositivi medici più necessari all’Italia per aiutare e supportare i comprensivi sforzi del governo italiano a superare questa crisi, aiutando a mitigare gli effetti di questa pandemia per la popolazione italiana amica». Tra gli aiuti mascherine facciali, tute protettive, così come tonnellate di materiali sanitari chimici prodotti in Egitto.

Il carico è stato consegnato da Hala Zayed, ministro egiziano della Salute e della Popolazione, che ha definito «il nostro gesto un messaggio all’Italia, che possa superare questo momento difficile il prima possibile. Noi siamo fiduciosi nella capacità del popolo e del governo italiano di sconfiggere questa epidemia e tornare il più presto alla vita normale. L’Egitto ha tradotto questa solidarietà essendo disponibile a fornire qualsiasi aiuto che viene richiesto dall’Italia. Questo è anche un messaggio di amicizia tra il popolo egiziano e quello italiano che sono stati sempre vicini non solo geograficamente perché si affacciano sulle sponde del Mediterraneo, ma perché sono stati sempre vicini con i cuori. Il popolo egiziano non ha mai dimenticato che il popolo italiano è stato sempre vicino e solidale con l’Egitto, per questo oggi è compito dell’Egitto essere vicino all’Italia in questo momento di crisi», ha detto l’ambasciatore egiziano in Italia.

(ph: imagoeconomica)

Tags: