Cura Italia, Confindustria Vicenza: «Soldi veri solo aprendo fabbriche»

Il presidente di Confindustria Vicenza Luciano Vescovi intervistato questa mattina alla trasmissione Omibus su LA7 ha commentato in maniera non molto entusiastica il decreto “Cura Italia”, di cui oggi dovrebbe arrivare la seconda parte, per far ripartire l’economia italiana dopo due mesi di attività chiuse per l’emergenza Coronavirus. «Valuteremo se ci sono soldi veri, non come fino ad ora. Nostre aspettative di liquidità da Stato sono poche. Manovra importante è permettere alle aziende di aprire in sicurezza il 14 aprile» ha detto.

«Qualcuno deve lavorare per mantenere in piedi l’Italia, non è con l’espansione del debito che lo facciamo. Senza lavoro, crolliamo tra un mese – ha aggiunto – .Veneto ha modello che sta funzionando, con Confindustria Veneto
stiamo progettando una fase 2 con l’Università di Padova per avere fabbriche sicure. Le esperienze di successo vanno replicate. Su proposta sanità nazionale, se il modello è #Alitalia, ne facciamo volentieri a meno».

(Ph. FB Confindustria Vicenza)

Tags: ,