Brumotti torna a Padova e viene aggredito: «Pusher non vanno in quarantena» [VIDEO]

Gli spacciatori continuano indisturbati a vendere droga davanti alla stazione e sbeffeggiano l’inviato di Striscia: «Noi siamo immuni al Coronavirus perchè siamo più puliti e siamo brave persone»

Vittorio Brumotti è tornato con le telecamere di Striscia la Notizia a documentare la situazione spaccio a Padova. Soprattutto ora che l’emergenza Coronavirus impone a tutti di rimanere in casa, le strade della città del Santo dovrebbero essere deserte. Ma non è esattamente così come si vedono dalle immagini del programma di Canale 5.

L’inviato in bicicletta, girando per le vie, conferma che il traffico di droga non risente minimamente delle restrizioni imposte. E nonostante le continue lamentele dei residenti e le segnalazioni alle forze dell’ordine, di fronte alla stazione della città veneta gli spacciatori sono presenti e attivi.

Ma non finisce qui: Brumotti è stato anche aggredito da un gruppo di pusher che gli hanno lanciato contro bottiglie di vetro. Prima che la situazione precipitasse, fortunatamente, sono intervenuti i carabinieri che sono riusciti a bloccare gli aggressori.