Verona, traffico come prima della chiusura totale: «Prevenzione non si fa così»

Si conferma quindi il trend in costante aumento del traffico, già evidenziato nei giorni scorsi con il 20 per cento in più rispetto al minimo storico raggiunto nella giornata di giovedì 26 marzo

Ieri a Verona c’erano tante auto quante venerdì 20 marzo, cioè prima che entrasse in vigore il decreto ministeriale del 22 marzo con la chiusura totale delle attività produttive ad esclusione di alcuni codici Ateco di prima necessità. Se nella giornata del 20 marzo sono stati 5674 i veicoli rilevati in ingresso in città dalla Centrale operativa del Traffico del Comune, che prende a campione i flussi su via Torbido, ieri, mercoledì 8 aprile, le auto registrate sono state 5458. Si conferma quindi il trend in costante aumento del traffico, già evidenziato nei giorni scorsi con il 20 per cento in più rispetto al minimo storico raggiunto nella giornata di giovedì 26 marzo. In quella data, infatti, a pochi giorni dal decreto del 22 marzo, le auto rilevate su via Torbido sono state 4492 nelle 24 ore.

«Purtroppo il trend è in ulteriore aumento – ha detto l’assessore al Traffico Luca Zanotto analizzando i dati durante il punto stampa in streaming -. La percezione che ci siano più auto in circolazione è confermata dai dati rilevati dalla nostra Centrale operativa. Siamo tornati ad avere lo stesso numero di auto di venerdì 20 marzo, quando l’emergenza sanitaria era già in atto ma senza ancora la chiusura delle fabbriche. Questo non è il sistema per fare prevenzione, il rischio è che la situazione si aggravi ulteriormente. Qualche lavoratore in più che circola sul territorio comunale potrebbe essere l’effetto del decreto del 26 marzo che aggiornava la lista delle attività produttive aperte. Ma l’attenzione deve rimanere altissima e in strada, in auto come a piedi, deve esserci solo chi si sposta per lavoro o per esigenze di stretta necessità. Nel weekend di Pasqua. Ci aspettiamo un gran senso di responsabilità da tutta la cittadinanza».

(ph: shutterstock)

Tags: ,