Anaao Assomed denuncia: «In Veneto poche protezioni e tamponi in ritardo»

L’associazione dei medici dirigenti regionale chiede che siamo accertate eventuali responsabilità dei direttori generali delle aziende e di altri soggetti

Nel giorno della morte della dottoressa Samar Sinjab, prima vittima tra i medici di base in Veneto, l’associazione dei medici dirigenti del Veneto (Anaao Assomed) ha presentato un esposto al Nas dei carabinieri dei Padova in merito ai rischi connessi alla pandemia per il personale sanitario che opera presso le strutture sanitarie del Veneto chiedendo che vengano avviate le opportune indagini per accertare eventuali responsabilità amministrative e/o penali a carico dei Direttori Generali delle Aziende sanitarie della Regione Veneto e/o di altri soggetti responsabili degli adempimenti. Una decina di giorni fa il Sindacato Nazionale Autonomo dei Medici Italiani del Veneto (Snami) avreva presentato una denuncia contro la Regione con l’ipotesi di epidemia colposa per i medesimi motivi.

Clicca qui per leggere l’esposto.

(ph: imagoeconomica)

Tags: