Ulss 2 Marca Trevigiana, nasce reparto di riabilitazione Covid al San Valentino di Montebelluna

Lo annuncia il direttore generale Francesco Benazzi. Il nuovo percorso aiuterà i pazienti a recuperare le proprie funzionalità motorie

Azienda Ulss 2 Marca Trevigiana, Treviso, 11 aprile 2020 – “Il rischio è che il paziente che esce dalla terapia intensiva e che deve rispettare un periodo di quarantena non riesca velocemente a recuperare le proprie funzionalità motorie. Per questo l’idea di creare un vero reparto di riabilitazione Covid è subito stata resa operativa grazie ai nostri primari”.

Così Francesco Benazzi, direttore generale dell’Ulss 2 Marca Trevigiana, saluta il nuovo reparto creato al San Valentino di Montebelluna, nato grazie alla stretta collaborazione tra il primario di Anestesia Rianimazione, Moreno Agostini e il primario di Recupero e riabilitazione funzionale, Marco Gugelmetto.

Qui è stata creata anche una palestra ad hoc per i pazienti Covid garantendo dei percorsi dedicati che evitano al 100 per cento ogni contatto tra pazienti Covid e non Covid. “I pazienti che escono dal nostro reparto e dalla terapia intensiva – continua Benazzi – è comprensibile che siano provati a livello muscolare con un declino della forza e della massa muscolare. Per questo abbiamo deciso di seguirli in un percorso riabilitativo specifico tenendoli continuamente monitorati”.

(Nella foto, tratta dalla pagina Facebook dell’Ulss 2 Marca Trevigiana, i dottori Agostini e Gugelmetto)