Zaia, le galline di Damiano e l’uovo di 10 chili

Nel corso della conferenza stampa del presidente del Veneto Luca Zaia per gli aggiornamenti quotidiani c’è stato spazio anche per diversi sorrisi in due momenti particolari. Il primo è il racconto della lettera ricevuta da un ragazzino di 11 anni e la seconda è un uovo di Pasqua di 10 chili che la Regione ha ricevuto in dono e che vuole a sua volta dare in beneficenza. Finora sono arrivati 2 mila euro, si può donare fino a martedì.

Damiano, di Villa del Conte (Padova), ha scritto a Zaia regalandogli 20-25 uova fresche, da mangiare e feconde, delle sue galline e spiegandogli nei dettagli come funziona l’incubazione per far nascere i pulcini. Dopo circa 8 mesi anche i pulcini possono fare uova, le prime 30 non sono feconde, ma poi con lo stesso metodo, si possono far nascere ancora pulcini. In pratica il bimbo ha insegnato alla Regione Veneto come avviare un allevamento di galline. Damiano da 3 anni ha la passione dell’allevamento di diverse razze di galline, tra cui le ovaiole, olandesi nane e la famosa gallina Padovana di Polverara. Zaia è rimasto molto colpito dalla lettera di 3 pagine: «Questo è il futuro del Veneto, ha detto, mi farò mettere un’incubatrice in ufficio».


(Ph. Facebook – Luca Zaia)

 

 

 

Tags: ,