Carcere Verona, sindacato denuncia: «50 contagiati e inviti a non usare mascherine»

Il segretario Di Giacomo chiede alla Procura ad intervenire: «Per i nuovi arrivati osservazione solo di 3 giorni. Così si mette a rischio l’intera popolazione»

Aldo Di Giacomo, segretario generale del sindacato di Polizia Penitenziaria, ha presentato querela ad Angela Barbaglio, procuratore di Verona, denunciando la situazione del carcere scaligero dove si contato «50 contagiati, tra poliziotti e detenuti» e dove «le precauzioni prese non sarebbero sufficienti». Di Giacomo chiede all’autorità giudiziaria di intervenire e di adottare ogni provvedimento per evitare di esporre «l’intera popolazione al serio e concreto rischio di diffusione del coronavirus».

Il segretario del sindacato spiega: «Abbiamo saputo di inviti verbali a non utilizzare le mascherine per non spaventare i detenuti, così come ci risulta che i nuovi arrivati siano stati tenuti in osservazione solo tre giorni e in assenza di sintomatologia associati ai reparti senza particolari ulteriori precauzioni, con il rischio concreto di contagiare o essere contagiati». Di Giacomo conclude sollecitando «il governo a fare presto per trovare soluzioni che possano garantire a quanti detenuti possibili di poter usufruire di misure alternative al carcere».

Fonte: Adnkronos

(ph: shutterstock)

Tags: ,