Coronavirus: da Paginemediche info-chat e videomonitoraggio pazienti a casa

Roma, 16 apr. (Adnkronos Salute) – Dalla startup Paginemediche strumenti digitali per la gestione del Covid-19 già adottati da 2000 medici e da migliaia di persone in tutta Italia. La startup, attiva nella salute digitale, ha infatti adeguato la propria piattaforma per supportare medici, pazienti e Pubblica amministrazione nel rispetto della privacy e delle misure di prevenzione e controllo delle infezioni da Sars-Cov-2. Sin dallo scorso 7 febbraio, Paginemediche ha messo a disposizione la Info-chat coronavirus, basata sulle linee guida del ministero della Salute, per supportare il triage dei sintomi da Covid-19. Ad oggi conta più di 110.000 triage ed è attiva anche sul sito della Regione Lombardia, della Regione Campania, dell’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia Autonoma di Trento in qualità di servizio sanitario di pubblica utilità e sul sito dell’iniziativa #IoRestoACasa patrocinata dall’Agid.
È inoltre presente tra i servizi di solidarietà digitale del ministero per l’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione. Il chatbot “è efficace nel supportare attività di prevenzione, triage del paziente, monitoraggio dei sintomi, informazione alla popolazione. Inoltre consente la continua raccolta ed elaborazione dati epidemiologici utili ad istituzioni per il monitoraggio della diffusione della patologia e analisi retrospettive”, si legge in una nota. Ma come funziona? Cliccando sull’icona ‘Info-chat Coronavirus’ appare una schermata di dialogo e attraverso una serie di brevi domande, indaga sui comportamenti considerati a rischio e gli eventuali sintomi manifesti. L’insieme delle risposte fornisce all’utente-paziente un parere sui possibili gradi di rischio (da nullo a sospetto contagio) e com’è meglio agire per salvaguardare la propria salute.
Paginemediche ha inoltre messo a disposizione gratuitamente un servizio di telemedicina (lanciando la campagna #TiVideoVisito https://tivideovisito.it/), che dopo solo un mese ha già raccolto 2.000 adesioni di medici con più di 1.900 pazienti Covid-19 positivi gestiti e più di 700 in monitoraggio attivo. Il servizio connette medici e pazienti per effettuare visite a distanza, monitorare i parametri e segnalare chi ha bisogno di un controllo.
Il servizio, adottato tra gli altri da Cmmc (Cooperativa medici Milano Centro SC) e Gst (Gestione servizi territoriali socio-sanitari Scpa) Rete Servizi Lombardia, medici e pediatri di libera professione di Milano e Varese, consente il monitoraggio a distanza dei parametri e aiuta a identificare precocemente i casi che potrebbero andare incontro a forme polmonari importanti. Un modello di servizio già operativo, testato e validato in Lombardia per i pazienti cronici, che è stato riconvertito per fare fronte all’emergenza.
Si tratta di un servizio a supporto dei sintomatici e anche del monitoraggio degli asintomatici e dei paucisintomatici che può essere utilizzato anche se non si hanno i device. L’accesso al servizio, reso disponibile gratuitamente, può avvenire o su invito del medico o su richiesta del paziente; per entrambi sarà sufficiente registrarsi al servizio da www.paginemediche.it.
“Chatbot e video-visita sono due servizi concreti di telemedicina che possono aiutare molto i medici, le strutture ospedaliere, gli ambulatoriali e gli stessi pazienti a gestire la diffusa paura legata al contagio da coronavirus; in particolare offrono un ‘pre-triage’ specifico a servizio dell’intera popolazione. Inoltre, il servizio di video-visita, con l’aumento dei casi Covid-19 sintomatici in gestione domiciliare, può essere un valido sostegno per il monitoraggio dei parametri”, evidenzia Emanuele Urbani, medico di medicina generale e consigliere Cmmc in Milano.

Tags: , ,