Coronavirus, Ulss 1 Dolomiti: aperto un ospedale di comunità al padiglione Gaggia di Feltre

Quindici posti letto per accogliere pazienti Covid negativi in un’area protetta e pensata per alleggerire il carico delle case di riposo

Azienda Ulss 1 Dolomiti, Belluno, 16 aprile 2020 – Al Padiglione Gaggia dell’ospedale di Feltre è stato attivato questa mattina un ospedale di comunità con 15 posti letto per accogliere pazienti Covid negativi in un’area protetta e pensata per alleggerire il carico delle case di riposo in modo da poter concentrare le energie del personale per la cura dei casi Covid positivi delle strutture. L’area, afferente al Distretto di Feltre, è stata organizzata al 2° piano del Padiglione Gaggia e potrà accogliere fino a 15 pazienti.

Al momento sono già stati accolti 8 ospiti Covid negativi provenienti dalla casa di riposo Padre Kolbe, altri sono in fase di valutazione. In questo modo, è stato alleggerito il carico assistenziale degli operatori della struttura, presenti in numero minore rispetto all’ordinario per malattie di varia natura, che in questo modo possono concentrare le energie sulla cura dei casi Covid positivi con il supporto sanitario, peraltro, di medici ULSS. Inoltre, si sono resi disponibili ulteriori spazi utili sia alle misure di isolamento dei casi positivi sia al processo di sanificazioni dei locali.

Alcuni ospiti Covid positivi che necessitavano di ospedalizzazione sono stati ricoverati nei reparti Covid di Belluno in base al livello di intensità di cura richiesto.

La task force a supporto dei centri di servizio è in contatto costante con la struttura e, oltre allo screening di ospiti e operatori, sono state attuate diverse azioni come l’intervento dei medici dell’USCA e il coordinamento sul campo del medico geriatra del Distretto di Feltre e della Centrale Operativa Territoriale di Feltre.