Giannelli: «Far ripartire il volley e playoff estivo in Arena di Verona»

Il palleggiatore della Nazionale azzurra: «La premessa è la salute e la sicurezza ma se c’è l’ok governativo perchè no?»

«Il calcio è di un’altra dimensione per i soldi che fanno girare e il pubblico che hanno. Però se si parte dalla basilare premessa che la priorità deve essere la salute e la sicurezza di tutti nel caso in cui ci fosse un ok governativo perché non far ripartire anche la pallavolo?». Lo dice il palleggiatore di Trento e dalla Nazionale azzurra, Simone Giannelli, in un’intervista a La Stampa.

«So che ci sono milioni di cose da capire e da fare che la strada sarebbe tortuosa -aggiunge il 23enne bolzanino- ma provare a percorrerla darebbe un grande segnale». La Fipav ha già annunciato che non assegnerà lo scudetto e con tanti stranieri andati via anche le squadre non sono più le stesse: «Vero, altro tema da discutere nel caso ma ribadisco che la cosa più importante sarebbe il segnale dato. Intanto tornando ad allenarsi anche in piccoli gruppi. Poi magari giocando per rimettere in moto una catena virtuosa. A porte chiuse o con spettatori distanziati come è successo a noi contro Sora il 2 marzo. Sarebbe molto bello un playoff estivo all’Arena di Verona anche senza la possibilità si assegnare lo scudetto».

(ph: Facebook Simone Giannelli)

Tags: