Di Battista: «Italia, alleati con la Cina: vincerà Terza Guerra Mondiale»

«La Cina vincerà la terza guerra mondiale senza sparare un colpo e l’Italia può mettere sul piatto delle contrattazioni europei tale relazione». Lo afferma l’ex deputato del Movimento 5 Stelle Alessandro Di Battista in un lungo intervento pubblicato oggi sul Fatto Quotidiano. Di Battista afferma di fidarsi di Conte, ma ribadisce la sua contrarietà al Mes, che a suo dire costringerebbe l’Italia a indebitarsi, ma, spiega, «senza l’Italia l’Ue si scioglierebbe come neve al sole».

Il nostro Paese secondo Di Battista potrebbe giocarsi la carta di «un rapporto privilegiato con Pechino che, piaccia o non piaccia è anche merito del lavoro di Di Maio ministro dello Sviluppo economico prima e degli Esteri poi. E la Cina, ed è paradossale essendo stato il primo paese colpito dal COVID-19, uscirà meglio di chiunque altro da questa crisi. La Cina ha utilizzato al meglio il soft-power, è riuscita a trasformare la sua immagine da untore ad alleato nel momento del bisogno. Salvini e Meloni denigrano la Cina – continua Di Battista – perché credono ancora che per sedersi a Palazzo Chigi sia necessario baciare pantofole a Washington – conclude l’ex deputato grillino – ma il mondo sta cambiando e la geopolitica, nei prossimi mesi, subirà enormi mutamenti».