Patuelli: «25 mila euro anche in 24 ore ma non andate in banca»

Il presidente dell’Abi del fondo garanzia per le piccole e medie imprese: «Non c’è graduatoria e ci sono mesi per fare questa operazione. Per questo motivo confido che non ci siano assembramenti»

Il presidente dell’Associazione Bancaria Italiana, Antonio Patuelli, si augura che oggi non ci sia l’assalto alle banche per avere finanziamenti statali: «Non bisogna andare in filiale, si fa tutto via email, perché non è che andando in filiale vengano date le banconote. Ci sarà un bonifico sul conto corrente, le carte vanno mandate via email. Non c’è una graduatoria, ci sono mesi per fare questa operazione. Gli istituti stanno lavorando forzatamente in una situazione di emergenza. Sono aperte ma solo su appuntamento. Per questo confido che non ci siano assembramenti».

Patuelli aggiunge: «Le richieste al Fondo garanzia per le piccole e medie imprese fino a 25 mila euro si potranno avere in un giorno. Basterà portare tutti i documenti che stabilisce il decreto. Lo Stato dà una garanzia al 100% e noi dovremmo fare l’anticipo di liquidità nella maniera più sollecita però rispettando tutte le norme. Questa è una operazione che è in corso ed è un grande sforzo e penso che bisognerebbe ringraziare tutti coloro che lavorano nelle banche per questo ulteriore sforzo. Se poi ci saranno disfunzioni va ricordato che il mondo bancario non è un sistema, né un orologio dove tutto funziona», conclude.

(ph: imagoeconomica)

Tags: