Rinvio regionali, Zaia: «Scandaloso, da governo presa in giro»

Il presidente del Veneto rivela: «C’era un provvedimento concordato con i governatori invece è uscita una cosa che non c’entra niente»

«Il rinvio delle regionali deciso dal governo è scandaloso». Sono queste le parole del presidente della Regione Veneto Luca Zaia a Quarta Repubblica. «C’era un provvedimento concordato con i governatori, che prevedeva una finestra da luglio a settembre e ne è uscito un provvedimento che non c’entra niente con quello validato dalle Regioni. E’ una presa in giro», conclude Zaia.

Secondo quanto deciso ieri dal Consiglio dei Ministri, invece, presumibilmente si andrà a votare tra settembre e fine ottobre. Ipotesi caldamente sconsigliata dal presidente del Veneto, soprattutto basandosi sui modelli matematici che prevedono un ritorno del virus.

(ph: imagoeconomica)

Tags: