25 aprile, l’Anpi ci sarà: nota di chiarimento da Palazzo Chigi

Soddisfazione dall’associazione partigiani: «Andiamo avanti con le celebrazioni nel pieno rispetto dei dispositivi di sicurezza»

Dopo la nota di questa mattina inviata da Anpi Nazionale dove si evinceva un’esclusione dell’associazione partigiani dalle celebrazioni del 25 aprile, arriva la precisazioni di Palazzo Chigi: «Con riferimento al comunicato dell’Associazione nazionale Partigiani d’Italia si precisa che la circolare inviata dalla Presidenza del Consiglio non esclude in alcun modo l’Anpi dalle celebrazioni del 25 aprile. La circolare è indirizzata alle sole autorità pubbliche e, in ragione dei provvedimenti restrittivi legati al Covid-19, intende semplicemente limitare la partecipazione delle autorità ed escludere assembramenti. Le associazioni partigiane e combattentistiche potranno quindi partecipare alle celebrazioni per il 75° anniversario della Liberazione, naturalmente in forme compatibili con l’attuale situazione di emergenza. Saranno date ulteriori indicazioni in tal senso ai Prefetti con la consapevolezza del valore che questo anniversario ricopre per l’Italia e dell’importanza di difendere la memoria democratica del Paese».

La risposta di Anpi: «Esprimiamo soddisfazione per il chiarimento espresso dal sottosegretario Fraccaro in merito alla nostra presa di posizione. Andiamo avanti con il 25 aprile, con le celebrazioni nel pieno rispetto dei dispositivi di sicurezza di questa data fondativa della Repubblica, della democrazia, della convivenza civile. Dell’Italia. L’Anpi ci sarà».

(ph: imagoeconomica)