Nuovo ospedale Padova, c’è la firma. Zaia e Giordani: «Giornata storica»

Nel punto stampa di oggi il presidente del Veneto: «Questa settimana è cruciale per le decisioni sulla riapertura»

Il presidente Luca Zaia, nella conferenza stampa di oggi 22 aprile, dopo aver letto il bollettino ha dichiarato: «Questa settimana è cruciale, domani prima riunione importanti tra presidenti della Regione dove faremo punto finale prima del confronto con il governo. Continuo a dirlo: il lockdown non esiste più. Non è una colpa ma posso portare un’esperienza: dopo 15 giorni di questa situazione si continua a scendere. Quando abbiamo tolto i 200 metri eravamo preoccupati per le ricadute che non ci sono state. Questo perchè i cittadini rispettano le regole».

«Oggi è una giornata storica: la verità è che, per quanto riguarda Padova, io sono partito dal 2010 con uno scatolone pieno di rassegna stampa e senza nessun provvedimenti e siamo arrivati a questo. Ringrazio tutti, bel gioco di squadra. Policlinico Universitario a Padova Est, ospedale da 900 posti letto, questo è il sogno che si realizza. Progetto di rigenerazione urbana. Ci potrebbero dare una mano adottando procedure straordinarie, perché abbiamo capito che la Sanità è importante: lavorare con mentalità da privati rispettando le regole, alla luce del sole, questo ci servirebbe».

Il sindaco di Padova Sergio Giordani: «Sono molto contento per me, per i padovani e per i veneti. Con il governatore abbiamo raggiunto un accordo in 6 mesi. Io sono un civico, non mi interessano i colori, a me interessano i cittadini e i risultati. Saranno due poli d’eccellenza da 900 posti letto l’uno e un pronto soccorso nuovo».

Il rettore Rosario Rizzuto: «Questa firma arriva in un momento simbolico. Il lavoro di squadra è stato forte e questo paga sempre ed è importante per l’emergenza di oggi e per la strategia futura. Grazie quindi alle istituzioni. Questo è un ospedale su due poli che nasce progettato in maniera moderna, con una visione di medicina moderna in una struttura efficiente. Nonostante l’emergenza siamo arrivati puntuali».

ll presidente della Provincia di Padova Fabio Bui: «Insieme e andremo avanti così, per raggiungere anche risultati che sembrano dei sogni. Siamo alla partenza, dobbiamo passare alla fase realizzativa, serve ulteriore impegno e dobbiamo essere ancora una volta uniti per portare a casa il risultato».