Lercio: «Veneto trema per riapertura: non ci saranno abbastanza scorte di Aperol»

Non tutti gli utenti concordano: «E’ più probabile che il Piave resti in secca». E c’è chi propone “soluzioni”: «Ma mal che vada prendiamo d’assalto Valdobbiadene»

Lercio, in una dei suoi ultimi lanci, prende simpaticamente in giro in Veneto per l’eventuale riapertura di maggio dopo mesi di lockdown dovuti all’emergenza Coronavirus. Secondo il noto sito satirico la nostra regione e i suoi cittadini stanno tremando perchè «non ci saranno abbastanza scorte di Aperol» per soddisfare tutta la sete accumulata in tutto questo tempo di isolamento.

Divertenti i commenti degli utenti. «E’ più probabile che il Piave resti in secca», scrive uno. «Ma mal che vada prendiamo d’assalto Valdobbiadene», commenta qualcun altro.

Tags: