Renzi: «In Italia sto con Conte, in Veneto sto con Zaia. Poi vediamo chi ha sbagliato»

«In questo momento a nessuno interessa delle appartenenze politiche, ci interessa capire quando gli italiani usciranno di casa. Ora non è il momento di far polemiche e se lo dico io…»

«Le parlo con franchezza. Penso che in questo momento non freghi niente a nessuno capire se Iv esce dalla maggioranza, quello che interessa a tutti è capire se gli italiani escono di casa». Sono queste le parole di Matteo Renzi a Radio Rtl 102.5 parlando dell’emergenza Coronavirus.

«Qui stiamo vivendo una fase incredibile, che resterà nei libri di storia. Ci sono 25 mila morti e purtroppo il numero comunque crescerà. Ci sono milioni di italiani che sono agli arresti domiciliari per il lockdown, una scelta giusta per fermare la pandemia ed evitare che deflagrasse ancora di più e gli italiani sono stati bravissimi. Abbiamo visto scene obbrobriose di elicotteri che rincorrono i runner con dirette tv, abbiamo perso un pò il senso della ragione».

«Ora l’obiettivo non è discutere di appartenenze politiche. Io sto con Conte a livello nazionale, come sto con Fontana in Lombardia, con Zaia in Veneto e Rossi in Toscana. Io sto con l’Italia tutto il restò verrà, perchè bisognerà chiarire chi ha sbagliato, cosa non ha funzionato. Ma ora dobbiamo vedere come ripartire, non è il momento delle polemiche e se lo dico io di non far polemica…».

(ph: imagoeconomica)

Tags: