Coronavirus: con lockdown più rischi gioco azzardo e droga, numeri verdi Iss

Roma, 24 apr. (Adnkronos Salute) – In questo momento di restrizioni e isolamento sociale dovuti alla pandemia in corso, anche la possibilità di giocare d’azzardo è stata limitata alle sole lotterie istantanee ‘Gratta&Vinci’ e al gioco d’azzardo on line. Gli esperti del Telefono verde nazionale per le problematiche legate al gioco d’azzardo (Tvnga) – 800558822 – dell’Istituto superiore di sanità continuano, soprattutto in questo momento di cambiamento generale, ad accogliere quanti tra giocatori d’azzardo e loro familiari, avvertono il bisogno di un aiuto, un sostegno, quanti obbligati dalla chiusura, acquisiscono una maggiore consapevolezza della loro problematicità e si vedono costretti a confrontarsi diversamente con i problemi legati al gioco d’azzardo. Il Tvnga è un servizio anonimo e gratuito, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 16.00.
Le regole impostate dalle autorità sul ‘rimanere in casa’ durante la pandemia – ricorda l’Iss – hanno determinato un sensibile calo dello spaccio degli stupefacenti su strada. Uno scenario che apre all’ipotesi che i consumatori di sostanze d’abuso si stiano rivolgendo al mercato illecito presente nel ‘dark web’, per procurarsi droghe classiche come la cocaina, l’hashish o l’eroina. I consumatori abituali di sostanze d’abuso, probabilmente, non vanno più alla ricerca di sostanze psicoattive per favorire la socializzazione in ambienti ricreazionali ma di molecole da consumare in solitudine.
Oltre a chi assume tranquillanti disponibili in casa, la preoccupazione di chi lavora nel campo delle dipendenze è rivolta a quel segmento di persone che fa uso di narcotici, come gli oppiacei (per esempio l’eroina), i nuovi oppioidi sintetici o le nuove benzodiazepine. I soggetti che consumano alte dosi di oppioidi, per motivi terapeutici o perché hanno una dipendenza, affrontano una serie di problemi e minacce per la loro salute polmonare.
È sancito in numerose ricerche scientifiche come la malattia polmonare cronica aumenti il rischio di mortalità per overdose per chi assume oppioidi, motivo per cui la ridotta capacità polmonare causata da Covid-19 può mettere in grave pericolo questo gruppo di persone. L’Istituto superiore di sanità mantiene attivo il Telefono verde droga 800 186070 (dell’Osservatorio fumo, alcol e droga, Centro nazionale dipendenze e doping, Iss), dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 16.

Tags: , ,