Padova, sequestrò e stuprò dipendente: imprenditore arrestato dopo 10 anni

Dopo 10 anni è stato arrestato  in Francia il latitante Juan Testa, inserito nella lista dei ricercati più pericolosi con le accuse di violenza sessuale aggravata, sequestro di persona e lesioni personali. Al termine di un’indagine effettuata con la collaborazione delServizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia (Interpol), leautorità di Polizia francesi dell’Aeroporto ”Charles de Gaulle” di Parigi, hanno eseguito il Mandato di Arresto Europeo (Mae) finalizzato all’estradizione del latitante Testa, condannato a 6 anni e 2 mesi di reclusione per i reati di violenza sessuale aggravata, sequestro di persona e lesioni personali. Testa, imprenditore di una società di vendita al dettaglio a Padova, aveva perpetrato i gravi reati nei confronti di una sua dipendente. Ricercato dal 2010 dopo essere evaso dagli arresti domiciliari, era inserito nella lista dei latitanti più pericolosi.

Il ricercato era stato inizialmente rintracciato a Taiwan, dove riceveva soldi dai genitori.  Il latitante aveva inoltre aperto un’attività commerciale a Taoyuan, riguardante l’organizzazione di eventi musicali e il noleggio di
attrezzatura professionale per concerti e party privati.

(Fonte: Adnkronos)