«Per congiunti si intendono anche fidanzati e affetti stabili»

La precisazione di Palazzo Chigi che annuncia nei prossimi giorni delle Faq che chiariranno tutti i dubbi sul nuovo DPCM

Gli italiani confusi insorgono contro la parola “congiunti” usata ieri sera dal premier Giuseppe Conte e scritta nel DPCM firmato poco dopo. Così da Palazzo Chigi arrivano delle precisazioni doverose. «Per “congiunti” si intendono parenti, affini, coniugi, conviventi, ma anche fidanzati e affetti stabili. Nei prossimi giorni – spiegano le stesse fonti – usciranno le Faq volte a chiarire tutti i dubbi sul Dpcm».

Fonte: Adnkronos

(ph: imagoeconomica)

Tags: