Infettivologo Bassetti: «Mascherine sempre? Non serve, è dittatura»

«Io non la metto se esco all’aperto e sono in giro da solo. Va usata solo quando non possiamo mantenere il distanziamento sociale»

«L’obbligo della mascherina va bene quando non possiamo mantenere il distanziamento sociale. Ma alla “dittatura” della mascherina non ci sto. Io non la metto se esco all’aperto, certo se vado al supermercato la indosso. Ma non deve far pensare che sia la soluzione al Covid-19». Lo ha affermato all’Adnkronos Salute Matteo Bassetti, direttore di Malattie infettive al Policlinico San Martino di Genova e componente della task force della Regione Liguria, commentando le misure annunciate ieri sera dal premier Conte sulla fase 2 dell’emergenza Covid-19, tra cui l’obbligo di indossare le mascherine «nei luoghi confinati aperti al pubblico inclusi i mezzi di trasporto».

Parlando della decisione di non riaprire le chiese, Bassetti commenta: «Il Governo ha sbagliato sulle cerimonie religiose, è stato troppo rigoroso. Le chiese si potevano riaprire con l’obbligo delle mascherine. Io da cattolico non sono per niente contento».