American Express è ‘il miglior posto in cui lavorare’

Roma, 28 apr. – (Adnkronos) – Attenzione per il dipendente, diversità e inclusione, responsabilità sociale. Un mix che fa di American Express, con circa 1200 dipendenti in Italia tra Roma e Milano, il ‘miglior posto in cui lavorare’ in Italia, stando alla classifica Best Workplaces Italia 2020 di Great Place to Work che riserva all’azienda il gradino più alto nella categoria Large Companies.
I dipendenti di American Express hanno partecipato al sondaggio per fotografare la percezione dell’ambiente di lavoro in base a diversi criteri e ad emergere è “un’esperienza lavorativa positiva” tra servizi, benefit e programmi che consentano ai dipendenti di riuscire a bilanciare in modo efficace la vita lavorativa e quella personale.
“La creazione di un ambiente di lavoro inclusivo, che favorisca il work-life balance, lo sviluppo della propria creatività e la crescita dei talenti, è una priorità strategica per American Express a livello globale – commenta Rosa Santamaria Maurizio, VP Colleague Market Partner Italy, Spain, Nordics, Benelux and Turkey di American Express.
L’attenzione per il dipendente è al centro della strategia aziendale, con l’obiettivo di offrire ai tutti i colleghi l’esperienza lavorativa migliore, ogni giorno. Di qui anche il cambio strategico del nome da Human Resources a ‘Colleague Experience Group’, che sottolinea la centralità dell’esperienza del dipendente.
La Colleague Value Proposition è anche volta a rafforzare la strategia di acquisizione dei talenti attraverso campagne dedicate di Employer Branding sui social channels, l’azienda ha condiviso in una modalità innovativa ed efficace i valori e l’attenzione, la cura e i servizi per i dipendenti, con l’obiettivo di rafforzare il valore del brand all’esterno e far conoscere l’esperienza lavorativa in American Express.
American Express promuove e incentiva diversità e inclusione, impegnandosi attivamente nel garantire a tutti i colleghi la possibilità di esprimersi liberamente. La strategia di Inclusion & Diversity è stata recentemente rinnovata dando ancora maggiore enfasi al concetto di inclusione, del senso di appartenenza all’azienda, nonché al valore della diversità come ricchezza, diversificazione di opinioni, di competenze e di esperienze, attraverso il quale tutti i colleghi sono ingaggiati, possono far sentire la propria voce e migliorare sempre. La strategia di I&D di American Express include diverse iniziative, dalla Network Pride all’integrazione di persone disabili, allo sviluppo dei talenti femminili.
Il 70% della popolazione aziendale e 5 membri su 7 del Senior Executive Team sono donne. A marzo 2020, in occasione dell’International Women Day, American Express ha lanciato un progetto globale dedicato all’ambizione, per valorizzarne il significato e promuoverne la positività. Una serie di eventi in contemporanea in tutto il mondo hanno visto quindi la celebrazione dell’ambizione come valore di grande impatto per il successo dell’intera organizzazione, oltre che per la propria realizzazione personale.
American Express è da sempre attiva nel sostegno delle comunità in tutto il mondo, nonché in attività di protezione dell’ambiente. In occasione dell’emergenza Covid-19 American Express ha investito in consistenti donazioni a favore di diverse organizzazioni sanitarie in tutto il mondo e in Italia.
Inoltre, in tema di sostenibilità ambientale, l’azienda continua ad essere focalizzata sul no-plastic coinvolgendo i propri collaboratori in attività e sessioni di approfondimento. All’interno del programma globale Serve2gether i dipendenti hanno partecipato a diverse giornate di volontariato per la salvaguardia dell’ambiente, tra le quali l’evento Keep it Blue che ha visto American Express in prima linea in favore dell’ambiente marino.