Coronavirus, Palakiss annulla Spring: «Ci rivediamo a settembre»

Prossimo evento sarà Summer, il salone nazionale del gioiello in programma a Vicenza dal 5 al 9 settembre

Palakiss annuncia che l’edizione 2020 di Spring, che avrebbe dovuto svolgersi dall’8 all’11 maggio prossimi, è stata annullata a causa delle conseguenze della pandemia del Covid-19 che hanno portato all’annullamento e allo spostamento delle date degli eventi fieristici internazionali chiave per il settore orafo-argentiero, con conseguenze pesanti in Italia e nei paesi esteri. La decisione, dopo un confronto con gli espositori, è stata inevitabile a seguito del DPCM 8.3.2020 e dei successivi provvedimenti integrativi emanati dalle pubbliche autorità, che hanno disposto la chiusura di numerose attività economiche e determinato limitazioni e misure restrittive per le attività consentite.

«L’obiettivo di Palakiss è quello di mettere in primo piano la salute e la sicurezza di espositori e buyer, dettaglianti e grossisti italiani ed esteri, dei lavoratori e collaboratori. Stiamo seguendo e abbiamo seguito costantemente l’evoluzione della situazione nazionale ed europea, questa eccezionale emergenza sanitaria non ci ha lasciato spazio ad alternative – afferma Andrea Marcon, amministratore delegato di Palakiss Spa – Abbiamo deciso di annullare l’edizione di quest’anno, la nostra è una scelta di responsabilità; l’invito per le nostre aziende è quello di rivederci a Vicenza dal 5 al 9 settembre, in occasione di Summer, salone nazionale del gioiello, che ci auguriamo sia l’evento che segnerà la rinascita del nostro settore».

Palakiss, il business center dell’oro e dell’argento di Vicenza, organizza 4 eventi fieristici, tre dei quali sono stati ufficialmente riconosciuti come Saloni Nazionali del Gioiello dalla Regione Veneto: WINTER (gennaio), SPRING per l’appunto (maggio), SUMMER (settembre); si aggiunge anche il workshop Natale Oro/FALL a novembre, dedicato agli acquisti in occasione delle festività natalizie. Palakiss oggi conta circa 18mila operatori all’anno e circa 100 aziende espositrici, con i suoi 5.000 metri quadrati, operativi 365 giorni l’anno.