Coronavirus, lo studio: «Ecco quando si arriverà a zero morti in Italia»

Il Centro medico Santagostino, studiando l’andamento della pandemia, ha fatto una previsione sulle prossime settimane

I morti e i ricoveri causati da Coronavirus in Italia sono in calo, come conferma l’ultimo bollettino della Protezione Civile ma non si deve abbassare la guardia. Il Centro medico Santagostino cerca di ipotizzare i prossimi sviluppi di questa pandemia sulle pagine del Corriere della Sera. «Tra il 27 marzo, giorno del picco di decessi, e il 27 aprile siamo passati da circa 970 morti al giorno a circa 300. L’andamento, fatte salve le fluttuazioni giornaliere, può essere disegnato con una retta. Dal 27 marzo ogni giorno ci sono stati in media 21 morti in meno».

Con tutte queste premesse, quindi, l’amministratore delegato Luca Foresti si spinge a dire che «per arrivare a zero decessi ufficiali, se il calo continuerà agli stessi ritmi, ci vorranno altri 20 giorni circa». Con una precisazione: «Noi oggi non sappiamo l’effetto che le riaperture avranno sui nuovi casi. Sappiamo solo che i decessi arrivano circa 22-23 giorni dopo il contagio. Anche se scenderanno i morti, però, potrebbe riprendere a diffondersi il contagio. Gli effetti sui decessi della parziale riapertura li vedremo solo all’inizio di giugno mentre gli effetti della seconda riapertura si vedranno nella seconda metà di giugno».

(ph: imagoeconomica)

Tags: