Telegraph elogia l’Italia: «20 motivi per andarci quando sarà tutto finito»

E in questi 20 motivi troviamo tanto Veneto

Il Telegraph elogia l’Italia e con un suo articolo elenca 20 motivi per i quali i suoi lettori dovrebbero tornare a visitarla quando l’emergenza Coronavirus sarà finita. L’autore Tim Jepson scrive: «Venti, così pochi? Nessun altro Paese ha tante ricchezze e una combinazione di arte, cultura, cibo, vino, moda, teatro, persone e paesaggi che non ha eguali e neppure una combinazione così efficace di antico e moderno, bello e seducente». Vediamoli insieme.

La gente

Al primo posto in classifica ci sono proprio gli italiani. In ogni regione ci sono le proprie caratteristiche ma tutti sono accomunati da una cosa:l’amore per le cose belle della vita. E in Italia il bello abbonda.

I giardini

L’autore cita le ville venete, i laghi del Nord Ovest, le colline della Toscana fino ai giardini dei limoni in Sicilia. Serve dire altro?

I piccoli borghi

Una delle caratteristiche più peculiari del nostro Paese. Meno conosciuti delle grandi città come Roma, Firenze o Venezia ma sapranno rubarvi il cuore con la stessa intensità.

Il quarto, il quinto e il sesto posto

Proseguendo con la classifica troviamo le escursioni all’aria aperta, la lingua («l’italiano emoziona») e i laghi («fonte d’ispirazione per artisti e poeti da secoli»).

Dal settimo al ventesimo posto

E ancora, in ordine: il teatro dell’opera, la cucina, i vini e il buon bere, il caffè, le Dolomiti, la moda, l’architettura, Venezia, le isole, le coste, le gallerie d’arte, i luoghi d’arte, i luoghi d’antichità e la Toscana.

(ph: shutterstock)

Tags: