Covid-19, un positivo a Villa Berica. I sindacati: «Siamo preoccupati»

Miglioranza (Cgil) e Zanin(Cisl): «Lacune nella gestione delle misure precauzionali. Disagio e tensione tra gli operatori». Partita una campagna di screening

«Relativamente alla delicata situazione che sta coinvolgendo Villa Berica, le Segreterie Provinciali FP Cgil e FP Cisl esprimono preoccupazione e piena solidarietà a operatori, pazienti e familiari». E’ quanto si legge nella nota diffusa dalle due voci sindacali dopo l’individuazione nella casa di cura di un caso positivo al Covid-19 e la conseguente urgente pianificazione di una campagna di screening di pazienti e operatori.

«Se da un lato serve dare atto all’azienda di aver messo in campo, successivamente all’individuazione del caso positivo, una serie di articolate azioni volte a fronteggiare l’emergenza, non possiamo d’altro canto sottacere il clima di disagio e tensione tra gli operatori che si registra ormai da tempo nei reparti della struttura  – commentano Giulia Miglioranza (Cgil) e Federico Zanin (Cisl) – anche a causa della sensazione che alcuni provvedimenti avrebbero potuto essere stati assunti ben prima dello scoppio dell’emergenza all’interno della struttura. Da questo punto di vista, l’apertura di alcune sedute operatorie nei mesi di marzo e aprile, la possibilità di accesso alla struttura da parte dei familiari dei pazienti, le difficoltà di approvvigionamento e distribuzione di DPI in quantità e tipologia adeguate, la mancata convocazione in plenaria del comitato aziendale di sorveglianza sanitaria in data antecedente allo scoppio dell’emergenza, così come una pianificazione a nostro avviso insufficiente della formazione degli operatori sulla gestione del virus e una comunicazione non efficace sulle procedure da adottare, hanno messo in evidenza alcune lacune nella gestione delle misure precauzionali che avrebbero dovuto essere evitate».

«Abbiamo chiesto all’Azienda – si legge ancora nella nota – che le segnalazioni pervenute, e che via via perverranno, da parte di personale e organizzazioni sindacali vengano attentamente vagliate e prese in considerazione, anche allo scopo di ingenerare un clima organizzativo più sereno. Si tratta di una condizione a nostro avviso essenziale, per affrontare non solo l’attuale situazione di crisi ma anche il percorso di progressivo e auspicabile ritorno alla normalità, nell’interesse di tutti gli attori coinvolti».

ph: Facebook Casa di Cura Villa Berica

Tags: ,