Aggressione in centro a Vicenza, Rucco: «Aspetto risposte dal governo»

Il sindaco ha convocato un tavolo urgente con prefetto e forze dell’ordine: «Sono preoccupato. La gente ora può tornare in strada ma deve poterlo fare in sicurezza e tranquillità»

Una giovane è stata aggredita ieri, mentre stava camminando in centro storico a Vicenza, da un cittadino straniero di 31 anni senza fissa dimora e con precedenti penali che è stato successivamente arrestato dai carabinieri per lesioni gravissime, tentata violenza sessuale e resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo era stato precedentemente bloccato da alcuni commercianti che si erano gettati all’inseguimento dopo aver sentito le urla della ventenne.

Rucco: «Problema sicurezza, tavolo urgente con prefetto e forze dell’ordine»

Sull’episodio interviene il sindaco Francesco Rucco: «Voglio anzitutto ringraziare gli uomini dell’arma dei carabinieri che sono prontamente intervenuti e quei commercianti e cittadini onesti che, con grande coraggio e senso civico, hanno inseguito e bloccato il malvivente in attesa dell’arrivo delle forze dell’ordine. Ho immediatamente sollecitato il prefetto ed il questore sul problema sicurezza in generale e per questo caso specifico di ordine pubblico che a loro compete, chiedendo un tavolo urgente per garantire la massima sicurezza in questa delicata fase di ripartenza, dove la gente può tornare in strada, ma deve poter farlo in tranquillità. Nelle prossime ore avremo sicuramente un confronto per coordinare degli interventi straordinari di controllo che si rendono più che mai necessari per dare risposte chiare e concrete alla richiesta di sicurezza dei cittadini. Ho espresso loro preoccupazione per questo nuovo episodio di criminalità, ricordando che avevo già scritto al ministro dell’Interno per chiedere l’inasprimento degli strumenti repressivi e più uomini delle forze dell’ordine, soprattutto per intervenire verso chi compie atti. La città tutta attende dal Governo risposte immediate e concrete».