Fase 2, lo Stato nelle imprese: la proposta Pd

Orlando, numero due di Botteghe Oscure: «Un garante degli impegni presi». Il ministro Boccia approva

«Valutare se lo Stato debba entrare per un determinato periodo, in modo da garantire che l’impresa mantenga gli impegni assunti nel momento in cui riceve finanziamenti a fondo perduto da parte dello Stato». Così il numero due del Pd, Andrea Orlando, in un’intervista pubblicata questa mattina, giovedì, sui quotidiani del gruppo Gedi, a proposito della partecipazione dello Stato al capitale delle imprese.

«Si tratta di esperienze che si stanno facendo in un Paese come la Germania e che si stanno sperimentando in alcune regioni governate dal centrodestra – rassicura Orlando – In un Paese che ha una storica sottocapitalizzazione delle imprese come l’Italia è nel quale la crisi obbligherà a ricapitalizzazioni si tratta di fornire finanziamenti con alcune garanzie. Ad esempio che si mantenga la presenza sul territorio nazionale, che non si delocalizzi, che non si riduca la manodopera, che siano realizzati interventi che vadano nella direzione della sostenibilità».

La proposta è piaciuta a Francesco Boccia, ministro per gli Affari regionali e le Autonomie: «Il dibattito sulla necessità di evitare le delocalizzazioni, soprattutto delle imprese che avevano ricevuto ingenti risorse dallo Stato, non è una cosa inedita. Penso che la proposta di Andrea Orlando abbia un senso e sia in linea con l’idea di partecipazione alla trasformazione delle aziende e del legame delle aziende con il territorio – ha detto il ministro a “24 Mattino” su Radio 24 – Penso che Orlando nella sua intervista si riferisca alle imprese che hanno il ‘fisico’, ovvero a quelle aziende che hanno una dimensione tale da consentire di misurarsi sui mercati internazionali e non alle decine di migliaia di piccole e piccolissime imprese che rappresentano il tessuto produttivo del nostro Paese, Mi sembra una proposta che merita attenzione, una proposta seria, non mi pare una cosa estemporanea».

(Ph Imagoeconomica)