Aggressione Vicenza, Naclerio: «Nei salotti di sinistra tunisini stuprano?»

Il consigliere comunale con delega alla Polizia Locale: «Mentre il governo bisticcia per regolarizzare centinaia di migliaia di clandestini, i cittadini devono combattere per sopravvivere circondati da delinquenti sanguinari senza scrupoli»

Il tremendo episodio di violenza accaduto qualche giorno fa quando un 31enne tunisino ha aggredito, tentato violenza e sputato addosso ad una giovane in pieno centro a Vicenza, continua a tenere banco, soprattutto tra la politica locale. Il sindaco Francesco Rucco nei giorni scorsi ha annunciato di aver convocato un tavolo urgente con prefetto e forze dell’ordine ed ha sollecitato il governo a dare delle risposte sul tema sicurezza.

Ieri, invece, il consigliere comunale con delega alla Sicurezza, Nicolò Naclerio, ha scritto sulla sua pagina Facebook un post choc: «Mentre il Governo bisticcia per regolarizzare centinaia di migliaia di clandestini, i cittadini devono combattere per sopravvivere circondati da delinquenti sanguinari senza scrupoli. Ma nei salotti dei grandi intellettuali di sinistra, entrano i tunisini a violentare, picchiare e sputare trasmettendo malattie? Oppure solo noi cittadini normali dobbiamo sopravvivere in questa guerra di strada?».

Tags: ,