Conte: «Essere nell’euro ha protetto i nostri risparmi»

Il premier intervistato da Euroactiv Italia: «La politica monetaria ha dato una prima, forte risposta. Ora devono fare altrettanto la Commissione europea e i paesi membri»

«Ritrovarsi nel sistema dell’euro ha contribuito a proteggere i nostri risparmi e a mettere al riparo l’Italia dalla speculazione finanziaria» . L’ha detto il premier Giuseppe Conte, intervistato da Euroactiv Italia. «La Bce – assicura Conte – sta agendo non a protezione di singoli stati, ma per garantire stabilità finanziaria e corretto funzionamento della politica monetaria nella zona euro. Tutti i paesi membri si avvantaggiano della sua azione» .

Poi sull’euro il presidente del Consiglio italiano sottolinea come «è però giusto osservare che la politica monetaria è una delle gambe su cui ci possiamo poggiare. L’Unione monetaria comporta un legame ancora più stretto tra i paesi membri rispetto alla Ue, quindi dobbiamo necessariamente agire in maniera coordinata, anche sul piano delle politiche di bilancio» .

«Se la risposta fiscale alla pandemia non sarà equa per tutti, rischiamo effetti assai pericolosi. La politica monetaria ha dato una prima, forte risposta. Ora devono fare altrettanto la Commissione europea e i paesi membri» , conclude Conte.