Covid-19 e solidarietà: cento pernottamenti gratuiti per il personale dell’Ulss 4

Iniziativa messa in campo dal gruppo alberghiero che ha in gestione, tra gli altri, il Best Western Park Hotel Continental di San Donà di Piave

Azienda Ulss 4 Veneto Orientale, San Donà di Piave, 11 maggio 2020 – La generosità di tanti imprenditori a sostegno del personale medico e sanitario impegnato nella lotta al Covid-19, si è palesata con un altro grande gesto solidarietà.

Il gruppo alberghiero costituito dal Best Western Park Hotel Continental di San Donà, l’Hotel Gallia & Resort di Jesolo ed il Best Western Hotel Continental di Udine, già da aprile e per tutto il mese di maggio ha messo infatti a disposizione dell’Ulss 4 ben 100 pernottamenti gratuiti per il personale sanitario, presso il B.W. Park Hotel Continental di San Donà di Piave.

“Dal punto di vista economico, avremmo potuto chiudere l’hotel durante il periodo di restrizioni e di isolamento sociale – spiega il direttore generale del gruppo, Davide Midena – invece abbiamo optato per l’apertura, sia per garantire il servizio di ospitalità alla città ed il lavoro ai nostri dipendenti, sia per dare il nostro contributo all’Ulss 4 nella gestione dell’emergenza”.

“Da sempre le nostre aziende – continua Midena – cercano di distinguersi per responsabilità sociale d’impresa, integrando preoccupazioni d’impatto sociale, ecologico e di natura etica nell’ambito della loro visione strategica, anche condividendo importanti progetti internazionali del nostro brand”.

“Un grazie personale, e a nome dell’Azienda sanitaria che rappresento, ai soci del gruppo alberghiero, al direttore generale Midena e a coloro che hanno contribuito a questo gesto di solidarietà e vicinanza all’Azienda Ulss 4 – aggiunge il direttore generale Carlo Bramezza -. Questa opportunità è apprezzata dal personale che ne sta usufruendo, poiché gli consente di poter riposare al meglio e di essere in piena efficienza nel momento in cui presta le cure ai pazienti Covid-positivi, adottando con la massima lucidità l’utilizzo di tutte le protezioni del caso per proteggersi dal contagio”.