«Aumentano tentativi di suicidio, attenzione a lavoratori meno protetti»

«Abbiamo avuto il sentore che il rischio di suicidio sta aumentando e potrebbe aumentare nei prossimi mesi. Nel
nostro ambito abbiamo registrato un aumento di tentativi di suicidi dovuti ad effetti diretti o indiretti di questa pandemia. Sono persone che già hanno una vulnerabilità dettata da altri fattori, a cui si aggiunge anche la criticità del momento. Fortunatamente la maggior parte dei soggetti in crisi riesce a trovare delle alternative e ad
allontanare l’idea del suicidio». Lo ha detto Maurizio Pompili, docente di psichiatria e suicidologia, ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta” su Radio Cusano Campus.

«Sul fronte economico, dopo la crisi del 2008 in Italia c’è stato un aumento del 12% dei suicidi maschi. Oggi le categorie dei lavoratori meno protette sono quelle che pagheranno il prezzo maggiore, dobbiamo
giocare d’anticipo da questo punto di vista» conclude Pompili.

Tags: