Kurz: «Italia non sarà in grado di gestire debito, unica possibilità è l’Ue»

Il cancelliere austriaco: «Chiaro che vogliamo sostenerla e mostrarci solidali» ma sbarra la strada all’ipotesi di una condivisione del debito a livello europeo

«Il debito pubblico italiano è così pesante che l’unica possibilità per il Paese è ottenere aiuti dall’Unione europea». Queste le parole del cancelliere austriaco Sebastian Kurz, che ancora una volta sbarra la strada all’ipotesi di una condivisione del debito a livello europeo. «Non saranno in grado di gestire la situazione senza l’aiuto della Ue e di Paesi come l’Austria -, afferma Kurtz in un’intervista a Bloomberg Tv -. Ma non credo che l’idea di un debito condiviso sia la risposta giusta».

Secondo Kurz, la soluzione per Paesi come l’Italia o la Spagna è nel pacchetto di aiuti Ue da 500 miliardi di euro che, se necessario, potrebbe essere ampliato. «E’ chiaro che vogliamo sostenerli e mostrarci solidali», afferma ancora il cancelliere austriaco riguardo ai Paesi più colpiti dalla pandemia di coronavirus.

(ph: imagoeconomica)

Tags: