Accordo tra Veneto e Trentino: visite ai congiunti anche oltre confine

Zaia e Fugatti hanno firmato un’ordinanza già notificata ai prefetti

Il presidente del Veneto Luca Zaia e il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti hanno sottoscritti un accordo per la circolazione fra Comuni di confine. Quindi nei Comuni fra Trentino e Veneto ci può essere una circolazione libera.

L’ordinanza

I governatori hanno scritto ai prefetti di Veneto e Trentino per comunicare che «in considerazione della positiva evoluzione dello stato epidemiologico delle rispettive Regioni e vista l’esigenza manifestata dai numerosi cittadini» in una ordinanza verrà «inserita l’estensione della visita ai congiunti per tutti i comuni posti nelle zone di confine tra la Regione Veneto e la Provincia autonoma di Trento».

Esempio

Chi abita ad esempio a Lamon che confina con Castel Tesino, può andare oltre confine a visitare i congiunti e viceversa. Ma deve sempre esserci un motivo certificato, che rientri nelle autorizzazioni allo spostamento.

Tags: