Dl Rilancio dimentica gli eroi: spariti premi di 1000 euro per medici e infermieri

Salvini: «Una beffa, una presa in giro dopo aver detto per settimane “evviva, sono i nostri salvatori”. Vediamo se riusciamo a farlo ricomparire»

Ieri sera, in una lunga diretta, il premier Giuseppe Conte e i ministri hanno illustrato gli oltre 250 articoli del decreto Rilancio. Come già annunciato dall’agenzia di stampa Dire, saltano i premi di 1000 euro per medici e infermieri. Si prevedeva, infatti, di dare questo riconoscimento al personale sanitario che è stato impegnato in prima linea nel corso dell’emergenza Coronavirus. Il motivo sarebbe da ricercare in problemi sulla mancata copertura.

La Lega attacca: «Dopo tante belle parole, nel momento di passare ai fatti, il governo si rimangia tutto e anziché ringraziare con un meritatissimo bonus economico, si limita alla classica “pacca sulla spalla”. Un atto davvero offensivo per centinaia di operatori sociosanitari, che hanno lavorato giorno e notte, mettendo a rischio la propria vita».

Il leader del Carroccio, Matteo Salvini, a Telelombardia la definisce «una beffa. Passeremo le prossime ore a leggere il decreto e poi a provare a migliorarlo. Vediamo se ricompare il contributo economico per medici, personale sanitario e infermieri perché sarebbe una presa in giro aver detto per settimane “viva i medici e viva gli infermieri” e poi non mettere un congruo riconoscimento economico a chi ha combattuto il virus».

(ph: imagoeconomica)