Giustizia, si dimette capo collaboratori di Bonafede: «Motivi personali»

Il capo di Gabinetto del ministero della Giustizia, Fulvio Baldi, (il primo a sinistra) ha rassegnato ieri sera le sue dimissioni, per motivi personali, dopo un colloquio con il guardasigilli Alfonso Bonafede, recentemente al centro di polemiche per la presunta scarcerazione dei boss e la mancata nomina del pm Di Matteo a capo del Dap. La reggenza è stata affidata al capo dell’ufficio legislativo, Mauro Vitiello. Bonafede ha ringraziato Baldi per il lavoro portato avanti dal giugno 2018.

Fonte: Adnkronos

(Ph. Imagoeconomica)

Tags: