Addio a Durante, pioniere del movimento paralimpico in Veneto

L’atleta 72enne è stato stroncato da un malore improvviso durante una gita in tandem sul Montello

E’ scomparso oggi Carlo Durante, ex campione paralimpico non vedente, tre volte Medaglia d’oro al Merito Sportivo e Leone d’Argento del CONI Veneto. L’atleta è stato colpito da un malore nel Montello, Treviso. Aveva 72 anni.

Nella maratona ha scritto pagine memorabili della storia dello sport paralimpico. Medaglia d’Oro alle Paralimpiadi di Barcellona nel 1992, Argento alle Paralimpiadi di Atlanta nel 1996 e bronzo a Sidney, nel 2000. Fra i tanti titoli conquistati anche un Campionato del Mondo nel 1994. E’ stato campione europeo per tre volte (1991, 1993, 1997). Si e’ affermato come campione italiano non vedenti dal 1990 al 2004, su tutte le distanze. Un palmares ricchissimo che gli è valso numerosi anche riconoscimenti istituzionali (anche 4 medaglie d’argento al Merito Sportivo e 5 medaglie di bronzo al Merito Sportivo). Può vantare più di 70 maratone in tutto il mondo con ben tre edizioni di quella di New York, oltre a quelle di Boston, Monaco, Londra, Venezia, Bologna, Firenze, Milano, Padova, Brescia, Carpi, Torino, Roma, Cesano Boscone, Treviso e quasi la meta’ delle edizioni della Duerocche.

Pioniere del movimento paralimpico in Veneto, ha dedicato la sua vita anche all’attività di promozione dello sport per i disabili.

(Ph Inblu)

Tags: ,