Mondiali Cortina rinviate, Zaia: «Inverno senza virus, nessuna certezza»

Il presidente del Veneto nel punto stampa di oggi: «Dati positivi dal 10 aprile, le prossime ore fondamentali»

Il presidente del Veneto Luca Zaia, nella conferenza stampa di oggi 25 maggio, ha illustrato il bollettino.

Dati positivi dal 10 aprile

«Abbiamo dati positivi dal 10 aprile che si susseguono giorno dopo giorno. Stiamo guardando con attenzione e preoccupazione alle prossime ore che dovrebbe dirci se le aperture del 18 maggio avranno delle conseguenze. Oggi abbiamo una conferenza dei presidenti dove si parlerà di aperture, linee guida e protocolli. Procediamo con la massima cautela».

Comportamenti giovani

«Sui comportamenti non mi ripeto. Il video sta avendo un’ampia diffusione ed ha avuto un gradimento positivo. L’appello ai giovani, veri eroi durante il lockdown, è sempre quello di non abbassare la guardia. In Corea il rebound ha portato i ragazzi in ospedale».

Mondiali Cortina

«Spostare i mondiali al 2022 è la soluzione migliore. Non abbiamo la certezza di avere un inverno indenne. Fare i mondiali senza pubblico non ha senso dopo tutto quello che abbiamo fatto per averli a Cortina. Speriamo ci sia collaborazione, sarebbe un bel segnale. Non è una sconfitta ma la volontà di investire bene. Nessuno si azzardi a dire che vengono spostati perchè siamo in ritardo con i lavori. Anche Benetton è d’accordo. E’ una bella sfida spero la si possa portare a casa».