Si torna a volare: Volotea riparte dal Veneto (e incrementa i voli)

La compagnia aerea riattiva le rotte domestiche: ecco quali

Il 18 giugno Volotea ricomincia a volare in Italia e inizia dalle sue basi di Venezia e Verona, riattivando in questa fase iniziale di riapertura le rotte domestiche, incrementando frequenze e posti in vendita per volare dal Veneto verso il suo network di destinazioni italiane. In entrambi gli scali inizia con un volo su Catania, per poi riattivare progressivamente le sue rotte verso il Sud Italia e le isole.

Venezia

A Venezia, incrementa complessivamente del 44% la sua offerta domestica della stagione estiva: + 63% i voli per Palermo (il collegamento prevede fino a 14 voli settimanali nei mesi più caldi) e + 47% quelli per Catania (fino a 21 voli per settimana nel periodo di altissima stagione); in Sardegna, la rotta per Olbia (fino a 18 voli a settimana) viene incrementata del +40%, quella per Cagliari (fino a 10 voli a settimana) del + 35% e quella per Alghero del +26% (fino a 3 frequenze settimanali); cresce anche l’offerta Volotea verso la Puglia con + 73% i voli verso Brindisi e + 64% verso Bari.

Verona

A Verona, Volotea rafforza la sua flotta che passa da 4 a 5 aeromobili basati allo scalo. L’offerta domestica complessiva di voli viene incrementata del 30%. Aumentano del +53% i voli per Cagliari (il collegamento prevede fino a 14 voli settimanali nei mesi più caldi), del +41% quelli per Olbia (fino a 21 voli per settimana nel periodo di altissima stagione) e del + 9% quelli per Alghero (4 voli settimanali). In Sicilia, la rotta per Catania (fino a 28 voli a
settimana) cresce del +26%, quella su Palermo (fino a 14 voli a settimana) +35%. Verso la Calabria, l’offerta aumenta del 31% su Lamezia Terme; verso la Puglia, del + 25% su Bari; verso la Campania del + 9% su Napoli.

(ph: shutterstock)