Oggi è l’Hamburger Day: 8 regole per farlo perfetto

Il panino più famoso e amato al mondo: facile da fare e… buonissimo da mangiare!

E’ innegabile che ormai esiste la giornata mondiale per qualsiasi cosa. Oggi, 28 maggio, si celebra l’Hamburger Day, un giorno intero dedicato al panino più famoso del mondo. Simbolo del fast food, negli ultimi tempi l’hamburger ha preso connotazioni gourmet e non è raro vederlo presentato in maniera raffinata e alcune volte anche stellato.

La storia

L’hamburger nasce come lo street food preferito dai marinai del porto di Amburgo all’inizio del XIX secolo e da qui prende il suo nome. Gli immigrati tedeschi lo portarono in America dov’è diventato il piatto per eccellenza a stelle e strisce. Nel 1920 un giovane cuoco ha avuto la brillante idea di inserire del formaggio all’interno di queste semplici polpette di carne facendo nascere il cheeseburger.

Le regole per un hamburger perfetto

  1. La carne è tritata e dev’essere mista (80% marzo e 20% suino).
  2. E’ un’ottima regola, una volta formata la “polpetta” condirla con sale e pepe e lasciarla riposare in frigo per una ventina di minuti.
  3. Una volta tolto dal frigo non metterlo subito sulla piastra ma lasciarlo riposare per una decina di minuti a temperatura ambiente.
  4. Una volta messo sulla piastra vietato schiacciarlo e attendere con pazienza che si stacchi da solo dalla superficie di cottura prima di girarlo.
  5. Il pane è importate: quello ideale ha consistenza morbida ma compatta. E’ perfetto se leggermente tostato.
  6. L’hamburger è molto versatile e può essere composto con tutti gli ingredienti di proprio gradimento. Ma vi ricordiamo la ricetta più gettonata: lattuga, pomodoro da insalata, formaggio cheddar, cipolla di Tropea e bacon (non pancetta).
  7. Non utilizzare salse troppo liquide per non inzuppare il pane rendendolo gommoso.
  8. Subito dopo la cottura lasciarlo riposare per qualche minuto.

(ph: shutterstock)

Tags: