Unesco, dai il tuo contributo per la candidatura del territorio del Monte Grappa

La bozza potrà essere perfezionata con commenti e proposte

Prosegue l’attività preparatoria alla candidatura del territorio del Monte Grappa a riserva della biosfera MAB Unesco. Il periodo di emergenza legato all’epidemia Covid-19 non ha reso possibile l’organizzazione degli incontri pensati per le presentazioni pubbliche, alcune delle quali in programma proprio a Bassano, ma il lavoro di approfondimento è continuato in questi mesi ed è ora pronto un “Documento di indirizzo” utile a far comprendere quali siano concretamente le opportunità che il riconoscimento MAB potrà offrire al territorio.

Tale documento, che può essere considerato una bozza, sarà perfezionato grazie agli stimoli che saranno raccolti attraverso una piattaforma dedicata che tutte le persone interessate e appassionate sono invitate a consultare. Il risultato complessivo delle osservazioni che saranno avanzate verrà poi presentato, se le condizioni lo permetteranno, in un’assemblea pubblica e sarà allegato alla documentazione che tutti i Consigli Comunali approveranno contestualmente alla adesione definitiva alla candidatura a Riserva della Biosfera, che avverrà tra Luglio e Settembre 2020.

«Viviamo un momento molto particolare della nostra storia e penso che il progetto di candidatura del Monte Grappa a riserva della biosfera MAB Unesco assuma un rilievo importante per una nuova lettura e una nuova interpretazione del nostro territorio – sottolinea l’assessore Roberto Marin -. Oltre ad essere un importante “luogo del ricordo” il Monte Grappa può diventare un elemento fondamentale per una nuova progettualità di sviluppo sostenibile dal punto di vista economico e sociale, esigenze che diventato strategiche in questa fase post Covid-19, nella quale rivolgiamo lo sguardo verso la ripartenza e verso il nostro futuro».

Come si ricorderà, l’Intesa Programmatica d’area “Terre di Asolo e Monte Grappa” ha avviato negli ultimi anni una serie di iniziative al fine di far maturare conoscenza e consapevolezza nei propri territori e nelle comunità locali in merito agli obiettivi e alle strategie del programma MAB Unesco e alle caratteristiche dell’essere Riserva di Biosfera, valutandone condivisione e aspettative.

Nel mese di settembre del 2018 è stato avviato il percorso verso il riconoscimento dell’area nell’ambito del Programma dell’UNESCO “Uomo e biosfera” (Man and Biosphere – MAB). Attualmente sono coinvolti 25 i Comuni che hanno ad oggi deliberato in Consiglio Comunale una pre-adesione non vincolante al percorso di candidatura a Riserva di Biosfera MAB Unesco: Alano di Piave, Arsiè, Asolo, Bassano del Grappa, Borso del Grappa, Castelcucco, Cavaso del Tomba, Cornuda, Feltre, Fonzaso, Fonte, Maser, Monfumo, Mussolente, Pedavena, Pederobba, Pieve del Grappa, Possagno, Pove del Grappa, Romano d’Ezzelino, Quero-Vas, San Zenone degli Ezzelini, Seren del Grappa, Solagna, Valbrenta. Anche l’IPA Pedemontana del Brenta ha dato la sua adesione, assieme ad altri portatori di interesse rappresentativi del nostro territorio.

Clicca qui per commentare e implementare con proposte la Bozza di Documento di Indirizzo al Piano di Azione della futura Riserva di Biosfera del Monte Grappa

(ph: shutterstock)

Tags: ,