Veneto flagellato dalla grandine: «Milioni di euro di danni»

Nel bellunese chicchi di ghiaccio grossi come noci

Si calcolano milioni di euro di danni nelle serre, frutteti, ortaggi, prati e pascoli che ieri sono stati coperti da una coltre di ghiaccio. La Coldiretti ha monitorato l’ultima ondata di maltempo che ha colpito a macchia di leopardo l’Italia e in particolare il Veneto con chicchi di grandine grossi come noci. Ma ieri è stata solo la goccia che ha fatto traboccare un vaso già colmo da tempo: questa primavera ha fatto perdere lungo la Penisola più di un frutto su tre con il crollo dei raccolti, dalle pesche alle nettarine fino alle albicocche ed un rincaro dei prezzi al consumo.

Lombardia

In Lombardia nella provincia di Bergamo il bombardamento di ghiaccio ha colpito la Valle Seriana, fra Nembro, Gazzaniga, Albino, e Alzano Lombardo, e la Valle Imagna con una sassaiola di grandine talmente intensa che sembrava fosse nevicato, azzerando il raccolto del fieno e arrivando a distruggere nelle aziende agricole fino al 90% della frutta sugli alberi dalle pesche alle albicocche, dalle pere alle ciliegie. Sempre in Lombardia, nel Lecchese, chicchi di grandine grossi come palle da tennis hanno distrutto serre, coltivazioni di ortaggi e piccoli frutti, mentre in provincia di Como la tempesta ha scoperchiato le tettoie di diverse strutture agricole e allettato le coltivazioni di loietto.

Veneto

Stesso scenario di devastazione nel Veneto, in provincia di Belluno, dove chicchi di ghiaccio grossi come noci si sono abbattuti su ortaggi, vigneti e campi coltivati a mais, orzo e soia nei comuni di Sedico, Santa Giustina, Cesio, Pedavena.

Stato di calamità

La Coldiretti ha chiesto l’attivazione dello stato di calamità naturale con gli ultimi nubifragi e grandinate hanno dato il colpo di grazia alle ciliegie in Puglia dove si realizza il 40% del raccolto nazionale con l’ondata di maltempo che ha danneggiato anche le perle rosse della varietà Ferrovia, dopo aver falcidiato fino al 90% il raccolto delle primizie Bigarreau e Georgia.

Tags: ,