Coronavirus, al via fase 2/3 studio vaccino BionTech-Pfizer anche in Germania

Roma, 8 set. (Adnkronos Salute/Xinhua) – L’azienda farmaceutica tedesca BionTech e la statunitense Pfizer Inc. hanno ricevuto ieri il disco verde per la sperimentazione clinica di fase 2/3 del loro candidato vaccino contro Covid-19 Bnt162b2 anche in Germania. Quello BionTech/Pfizer è uno degli otto candidati vaccini (contando quello russo, che però divide i ricercatori) più avanzati nella corsa a uno ‘scudo’ contro Covid-19.
L’autorizzazione è stata concessa dal Paul-Ehrlich-Institut (Pei), l’Istituto federale tedesco per i vaccini e la biomedicina responsabile dell’autorizzazione dei farmaci, come hanno affermato le due società. Lo studio clinico in Germania fa parte di un vasto studio globale avviato da BionTech e Pfizer alla fine di luglio. “Lo studio, controllato contro placebo, valuta la sicurezza e l’efficacia di Bnt162b2 in un massimo di 30.000 partecipanti tra i 18 e gli 85 anni”, hanno precisato le aziende. “Ad oggi, più di 25.000 partecipanti hanno già preso parte allo studio”. “Uno studio di fase 3 ampio e controllato è un prerequisito cruciale per dimostrare la sicurezza e l’efficacia di un vaccino”, ha affermato Ugur Sahin, Ceo e co-fondatore di BionTech.
“L’integrazione dei siti in Europa, e ora soprattutto in Germania, mira a supportare l’approvazione in Europa” di Bnt162b2. Le due aziende puntano a presentare domanda per l’approvazione normativa già ad ottobre, se lo studio clinico in corso avrà successo. Una volta ottenuta l’approvazione, BionTech e Pfizer prevedono di fornire fino a 100 milioni di dosi di vaccino in tutto il mondo entro la fine del 2020 e oltre 1,3 miliardi di dosi entro la fine del 2021.

Tags: , ,