Coronavirus: Mater Olbia, da giovedì torna operativo drive in tamponi

Olbia, 9 set (Adnkronos Salute) – Da giovedì 10 settembre, torna operativo il drive-in per l’esecuzione dei tamponi di rilevazione del SarS-Cov-2 del Mater Olbia Hospital, ma con nuove regole e modalità di fruizione per razionalizzare e ottimizzare le operazioni. Lo rende noto la struttura sarda, precisando che per accedervi gli utenti dovranno prenotarsi tramite il sito www.materolbia.com, compilare il form di registrazione, attivo tuti i giorni dalle ore 7 alle 18, con tutti i dati personali per ciascun tampone da eseguire e operare il pagamento online sulla stessa piattaforma.
Al momento della prenotazione – si legge in una nota – il paziente può indicare il giorno in cui preferisce svolgere l’esame che sarà confermato dal sistema, sulla base delle disponibilità per quella specifica data. Non sono previsti i tamponi per i bambini di età inferiore ai 12 anni. Si ricorda, inoltre, che il Mater Olbia è autorizzato a effettuare i tamponi naso-faringei, con spesa a totale carico dei cittadini, nei seguenti casi: cittadini assistiti, privi di sintomi, previa richiesta dei medici prescrittori; cittadini stranieri che devono ottemperare a eventuali richieste di certificazione di negatività per il rientro nel proprio Stato di origine.
L’accesso al drive-in – informa ancora il Mater Olbia – sarà consentito, dal lunedì al sabato, dalle ore 7 alle 13, esclusivamente tramite automobile: non saranno ammessi pedoni o motocicli. Sarà possibile effettuare un massimo di due tamponi per vettura, pertanto, nel caso se ne debbano effettuare di più, occorrerà prevedere più passaggi. L’accesso dovrà avvenire al massimo entro le ore 12 di ciascun giorno di apertura, per poter erogare le prestazioni a tutte le persone in attesa. Nel caso in cui l’utente prenotato non si presenti nella data fissata o arrivi oltre mezzogiorno, perderà qualsiasi diritto alla prestazione e al rimborso.
In una prima fase – si legge nella nota – si realizzeranno fino a 250 tamponi al giorno, ferma restando la possibilità di incrementare successivamente il numero di esami giornaliero, una volta entrati a regime, se le esigenze lo richiederanno.
Il referto sarà trasmesso all’email indicata nel modulo di registrazione entro 48/72 ore dall’esecuzione del tampone. I pazienti con esito positivo saranno comunque contattati direttamente dal personale medico dell’ospedale. Nel caso di mancato recapito entro le 72 ore, sarà possibile scrivere un’email a specificando nome, cognome, data di nascita e numero telefonico in modo da poter essere ricontattati.
Mater Olbia – si precisa – darà comunicazione dei risultati positivi al medico prescrittore e ai servizi sanitari competenti al fine di attivare le procedure di sanità pubblica; dell’esito dei test eseguiti, siano essi positivi e negativi, alla Assl di Olbia per la rendicontazione nei flussi informativi regionali. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.materolbia.com e sulla pagina Facebook dell’ospedale.

Tags: , ,