Key Energy continua: business e eventi online fino al 15 novembre

Roma, 9 nov. – (Adnkronos) – Parte oggi la seconda settimana della Double Green Digital Week di Ecomondo e Key Energy Digital Edition, la versione interamente virtuale della manifestazione dell’ambiente e dell’energia organizzata per il 2020 da Italian Exhibition Group (Ieg). Se non è stato possibile incontrarsi di persona nei padiglioni della Fiera di Rimini, per salvaguardare la salute di espositori e operatori e in ossequio all’ultimo Dpcm, le opportunità offerte dalla fiera digitale permetteranno alle oltre 400 aziende che hanno preso parte a questa edizione di essere presenti fino al 15 novembre nei loro stand virtuali e organizzare chat, call o fissare business meeting negli slot disponibili sulla piattaforma digitale di Italian Exhibition Group (raggiungibile previa registrazione dai siti di e ).
Per chi si è perso i webinar e i workshop online, sarà possibile rivederli on demand. Al centro degli incontri di Key Energy le energie rinnovabili e l’efficienza energetica, con i molti approfondimenti sul Superbonus 110%, la mobilità sostenibile e le smart city, tra analisi, scenari e aggiornamenti normativi in un fitto programma di webinar tenuti la scorsa settimana e ora riascoltabile integralmente.
Come ricorda Gianni Silvestrini, presidente del Comitato Tecnico Scientifico di Key Energy, “nella sessione inaugurale di Key Energy uno studio preparato per questo evento dall’Energy Strategy Group del Politecnico di Milano ha approfondito l’impatto per l’Italia dell’innalzamento degli obiettivi europei di riduzione delle emissioni climalteranti al 2030, dal 40 al 55%. Alcune possibili risposte a questa nuova sfida sono venute in diversi convegni. Per esempio dall’eolico offshore, una tecnologia che si sta affacciando con forza anche in Italia, con la presentazione di un Manifesto presentato dall’Anev. O dall’agrovoltaico, con la possibilità di installare impianti solari ad inseguimento combinati con la produzione agricola, approfondita dal Coordinamento Free.”
Un grande interesse hanno inoltre incontrato le discussioni sulle Comunità energetiche e sull’Ecobonus 110%, come pure i convegni sull’idrogeno, un tema che ha fatto irruzione nel dibattito nazionale. WAnche la mobilità elettrica, finalmente in forte crescita anche nel nostro paese, è stata oggetto di un convegno organizzato da Motus-e, che ha visto anche la partecipazione della ministra Paola De Micheli. E proprio la forte presenza di rappresentanti del governo e del Parlamento ha aumentato l’interesse dei convegni”, conclude Silvestrini.
Sulla piattaforma è possibile scorrere l’intero programma e selezionare gli eventi di interesse. Tra questi, il convegno di apertura (3 novembre), “Riconversione ecologica dopo il Covid-19 e i nuovi target Ue 2030”, durante il quale è stato presentato lo studio dell’Energy&Strategy Group del Politecnico di Milano che analizza i dati su rinnovabili, efficienza energetica, accumulo, idrogeno e mobilità sostenibile; il manifesto sull’eolico offshore presentato nel corso dell’incontro “Offshore Wind” (5 /11) organizzato da Anev e Kyoto Club; l’incontro dedicato all’agrovoltaico contenuto nel webinar “Fonti rinnovabili e imprese agricole: un matrimonio possibile” (5/11); l’incontro sulle comunità energetiche del 5 novembre.
Superbonus 110% al centro di “Riqualificazione energetica degli edifici: il superbonus al 110%”(6/11) con Federico Testa di Enea, Dario Di Santo di Fire; “La Finanza per l’efficienza Energetica: Superbonus 110% una nuova opportunità” (5/11) con Riccardo Fraccaro, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e Claudio Ferrari di FederEsco; “La spinta delle rinnovabili e dell’efficienza energetica per il rilancio dell’economia nazionale. Le iniziative del GSE” (4/11) con Roberto Moneta del Gse e Alessandra Todde, sottosegretario al ministero dello Sviluppo economico.
Molti anche gli incontri dedicati alla mobilità a zero emissioni. Tra questi si segnala “Rinascimento elettrico: come la mobilità a zero emissioni cambia le città” (5/11), che ha visto la partecipazione del ministro dei Trasporti Paola De Micheli, di Anna Donati del Kyoto Club e di Dino Marcozzi di Motus-E.