Coronavirus, drive through tamponi rapidi a Milano, ‘il più grande d’Italia’

Milano, 13 nov. (Adnkronos Salute) – Otto linee per i test rapidi per verificare la positività al coronavirus Sars-CoV-2 e una linea per i tamponi molecolari; 5 tensostrutture, 7 tende gonfiabili e un container per lo stoccaggio dei rifiuti speciali su una superificie di 2mila metri quadrati. Per una capacità di effettuare e processare 800 tamponi rapidi al giorno. E’ entrato in funzione il drive through al parcheggio del Parco Trenno di via Novara a Milano, il primo nel capoluogo lombardo per effettuare il tampone rapido senza scendere dall’auto, risultato della collaborazione fra Ats Città Metropolitana, Comune di Milano, Esercito Italiano, Protezione Civile e Asst Santi Paolo e Carlo. “E’ il drive through più grande d’Italia”, sottolinea l’azienda socio sanitaria territoriale.
Per ogni linea saranno dedicate una postazione amministrativa per la raccolta dei dati anagrafici e una postazione sanitaria, con medici e infermieri, per l’esecuzione del tampone rapido. In caso di esito positivo, il cittadino si dovrà recare in un’altra postazione del complesso per l’esecuzione del tampone molecolare.
Walter Bergamaschi, direttore generale dell’Ats di Milano, ha sottolineato il “momento molto complesso per la città metropolitana: ogni giorno riceviamo segnalazioni per 10mila per sospetti positivi al Covid”. Ora in città si contano 40 punti per eseguire i tamponi, ma “abbiamo bisogno di crescere per ridurre tempi e fare efficacemente l’isolamento a casa”. E dopo quello del Parco Trenno, “in grado di effettuare 800 tamponi al giorno”, altri centri per il test in auto saranno aperti a Romolo e a Linate.
Il drive through di via Novara sarà ad accesso diretto e senza bisogno di prenotazione e sarà dedicato in primo luogo agli studenti e al mondo della scuola. “L’utilizzo prioritario sarà per le scuole”, ha spiegato Bergamaschi. “Oggi iniziamo con il personale della Protezione Civile, ma da lunedì si comincia con il mondo della scuola”. Poi, quando il sistema sarà a regime, nel caso ci sarà spazio potranno accedere ai test rapidi anche i cittadini che sospettano di essere positivi a Covid-19.
Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha evidenziato che il drive through del Parco Trenno “è un ulteriore elemento per accelerare l’esecuzione dei tamponi. Stiamo raggiungendo un numero di tamponi molto elevato per individuare più facilmente le persone affette da Covid. E’ un ulteriore elemento che va in direzione che stiamo percorrendo”.
“Un importante progetto a cui siamo orgogliosi di partecipare – ha dichiarato Matteo Stocco, direttore generale dell’Asst Santi Paolo e Carlo – grazie all’esperienza dei nostri operatori che, ormai dal maggio scorso, lavorano incessantemente per l’effettuazione dei tamponi alla popolazione presso gli ospedali San Paolo e San Carlo”.

Tags: , ,