Pinocchio era sicuramente vegano, il Gatto e la Volpe proprio no

Nel capolavoro di Collodi, con riferimenti alla cucina sia popolare che ricercata, troviamo un burattino parco e sensibile ma anche schifiltoso – di MICHELANGELO MURARO

Il nome del piatto conta: al diavolo il pollo e chi l’ha cucinato

Una cosa è certa: sugli appellativi delle preparazioni classiche della cucina, Italia batte Francia sulla fantasia

Il nome del piatto conta: c’è chi ci ha perso la testa

Per esempio la “ghigliottinata” di Robespierre ha ispirato la cottura di una bistecca – di MICHELANGELO MURARO

Le Monde celebra i migliori formaggi europei. Ma “dimentica” gli italiani

Nei loro articoli si parla del brie, dell’inglese stilton, dello spagnolo mancego, dell’alsaziano munster e della feta greca. Gorzonzola, Fontina, Bettelmatt e così via non dicono nulla?

Il cioccolato è la risposta. Non importa quale sia la domanda

Dona felicità e bellezza. Avete mai provato ad immergervi in una vasca piena di quello che i Maya chiamano «elisir degli dei»? Ecco la ricetta di Lorenzo Cogo

Trump e i dazi: ma quale lezione americana d’Egitto!

L’identità culturale italiana dovrebbe l’ingrediente base di ogni nostro piatto e prodotto. E restare radicata qui

Tosella, la bistecca bianca

Con la classica “pokerata”, polenta, funghi e salsiccia o nell’insalata. Con i canederli o come dessert, questo formaggio freschissimo conquista davvero tutti

D’Annunzio, goloso e raffinato

Regista di ogni menù, guidava la sua devotissima governante Albina, e amava mangiare e preparare qualsiasi tipo di piatto